DOP Wines and Cheese Communication: L'abbinamento dei Vini ai piatti

29/10/2019

Quarto appuntamento della rassegna "DOP WINES AND CHEESE COMMUNICATION", dove scopriremo tre grandi prodotti del patrimonio enogastronomico del nostro paese: PROVOLONE VALPADANA DOP, VINO CHIANTI DOCG, ASTI DOCG.
Il programma è promosso da:
 


Progetto realizzato con il contributo del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo D.M. 90598 del 17/12/2018
Vittorio Emanuele Pisani - responsabile progetto DOP Wines and Cheese communication
Dopo aver imparato a conoscere e a riconoscere i tre prodotti promotori
dell'iniziativa DOP Wines and Cheese Communication: Provolone Valpadana, Chianti ed Asti ed averne apprezzato i tratti salienti, i tre Consorzi ci invitano ad un appuntamento curioso che appassionerà gli amanti del buon mangiare: l'abbinamento tra vini e piatti.
Tenendo fermo il principio che ciascuno di noi ha una propria sensibilità e gusto grazie al contributo dei nostri esperti divulgatori, ogni preparazione alimentare sarà spiegata nel dettaglio, illustrando caratteristiche dei vini ad esso associati.
Ciascun partecipante poi sulla base delle proprie sensazioni fornirà il proprio parere, toccando così con mano quanto il sistema delle regole in campo sensoriale, sia sempre da ricondurre ad un'esperienza personale.
Buon divertimento!


Luigi Giambrini - Maestro Assaggiatore ONAV
Buonasera, questa sera mettiamo insieme tutto quello che abbiamo visto fino ad oggi per cui andiamo sull'abbinamento.
Questa sera finalmente capiremo se l'abbinamento è solo gusto personale, o l’abbinamento ha anche delle regole di massima, opinabili, che però danno un indirizzo assolutamente importante e significativo a quello che poi andremo a degustare per valutare l'abbinamento.

Cos'è l'obiettivo dell'abbinamento?
L’obiettivo è quello di suscitare sensazioni gustative armoniche, per cui l'obiettivo è l'armonia, l'armonia dove? al naso e bocca essenzialmente perché l'armonia visiva ci interessa fino a pagina 11, che sia una bella bottiglia ci attira, che sia affatto bene il nostro Provolone, che abbia una bella forma, la crosta a posto ci ispira ad andare ad assaggiarlo ma ai fini dell abbinamento ci interessa poco.


Nicoletta Grande - Divulgatrice e Gourmand
Dopo le tre serate dedicate ai tre territori: Pianura Padana, Chianti e Astigiano, questa sera la serata degli abbinamenti. Quindi avremo tre pietanze a base di Provolone Valpadana DOP abbinate insieme al Chianti e all'Asti.
Vedremo che cosa ci aspetta.

L'Italia è situata nel 42 parallelo nord, quindi ha una posizione diciamo privilegiata proprio per la coltivazione della vite, perché l'ambiente ideale per la vita è tra il cinquantesimo e quarantesimo parallelo dell'emisfero boreale, che è l'emisfero Nord e fra il 30esimo e 40esimo emisfero australe che è l'emisfero sud.
L'italia meglio di così non potrebbe essere posizionata e anche la sua forma allungata le permette di passare da territori e climi talmente diversi che ci danno una grande varietà di coltivazioni e di conseguenza di vini.
La rassegna si compone di un ciclo di 10 appuntamenti con degustazioni guidate e ricette create per l’occasione, ricco di abbinamenti e informazione sul mondo del FOOD and WINE.

L'appuntamento, con inizio alle ore 18.00, è dedicato a:

L'abbinamento dei vini ai piatti
In compagnia dello Chef del Ristorante IL VIOLINO andremo alla scoperta di 3 piatti che vedranno come protagonista il Provolone Valpadana DOP. Ogni piatto sarà accompagnato, in abbinamento, da Chianti DOCG e da Asti DOCG, per enfatizzare le differenze sensoriali dei due vini e valorizzare le caratteristiche di estrema duttilità del Provolone Valpadana DOP. Ai presenti sarà offerta la degustazione dei piatti realizzati e dei relativi vini abbinati. 
Ristorante IL VIOLINO
Via Sicardo, 3 Cremona
www.ilviolino.it
Condividi su: facebook share twitter share pinterest share
Omeganet - Internet Partner