Il Salva Cremasco sui passi dell' Innominato

30/08/2011

Il mese di settembre si apre con un calendario denso di appuntamenti per il Salva Cremasco. Primo impegno é il sostegno alla Festa dell’Innominato in programma il 2 e 3 settembre a Bagnolo Cremasco, appuntamento ormai tradizione per la Pro Loco per mantenere viva la memoria e le tradizioni orali del famoso personaggio manzoniano.

Un tuffo nei Promessi Sposi quello del Salva Cremasco di venerdí 2 e sabato 3 settembre presso il Centro Culturale di Bagnolo Cremasco (Cremona) dove si rinnova la manifestazione culturale “Sui passi dell’Innominato”, un momento molto speciale in cui poter tornare a parlare di Francesco Bernardino Visconti, alias l'Innominato di manzoniana memoria, personaggio che - come storicamente dimostrato -visse per un certo periodo a cavallo tra Cinquecento e Seicento nel borgo storico della Gaeta di Bagnolo. I fatti storici che riguardano la vita del Visconti sono ormai da anni al centro dell'opera che la Pro Loco sta cercando di portare avanti al fine di non dimenticare una parte importante della memoria e delle tradizioni orali locali. 

Venerdì 2 settembre è previsto un intervento culturale a cura del prof. Mario Cadisco, storico locale da sempre attento alla figura del Visconti. L'appuntamento, dal titolo “L'Innominato tra storia e leggenda”, è quindi per le ore 21.15 presso il Centro Culturale di Piazza Roma.

Sabato 2 settembre alle ore 18.00 verrà celebrata una S. Messa in lingua latina accompagnata da canti gregoriani eseguiti dal Coro Pregarcantando di Crema, presso la Chiesa Parrocchiale di S. Stefano. Al termine della celebrazione, dopo un assaggio di pietanze fredde a base di Salva Cremasco, partirà da piazza Roma, alle 19.30 circa, una visita guidata itinerante ai luoghi storici legati all'Innominato, condotta dal prof. Marco Cadisco, passando per la Casa dei Bravi e giungendo alla dimora del Visconti e alla Chiesa di S. Anna presso l'antica frazione di Gaeta. Alternando una piacevole passeggiata a brevi interventi di carattere storico, il pubblico verrà condotto indietro nel tempo alla scoperta della vita del personaggio, accompagnato da un gruppo di figuranti in abiti coevi legati alla Pro Loco di Brignano Gera d'Adda (BG), località che con Bagnolo condivide diverse vicende storiche legate all'Innominato, che in tale borgo nacque nel 1579. A seguire, in Piazza Roma verrá allestito un banchetto con assaggi di pietanze cucinate secondo gli usi del tempo, dove naturalmente grande attenzione verrá posta nell’utilizzo e degustazione del Salva Cremasco. La degustazione sarà guidata dal prof. Gilberto Polloni, antropologo, enologo, editore, esperto di cucina e grande affabulatore, che racconterà lo stile del cibarsi ai tempi dell'Innominato. 

Per ulteriori informazioni:

Associazione Pro Loco di Bagnolo Cremasco

Piazza Roma, 2 c/o Centro Culturale26010 Bagnolo Cremasco (CR) www.prolocobagnolocr.org
Condividi su: facebook share twitter share google+ share pinterest share
Omeganet - Internet Partner