Le botteghe dei liutai e i prodotti del territorio

15/02/2019

Cremona “città della musica” e anche “città del cibo”. Parte da questa considerazione la volontà di legare il mondo della liuteria al mondo del cibo, dando vita ad un’azione di valore strategico: durante tutti i fine settimana di marzo 2019, il venerdì pomeriggio e il sabato mattina, i liutai aderenti all’iniziativa apriranno al pubblico le loro botteghe, in modo che il turista possa visitarle gratuitamente per assistere alla lavorazione dei materiali dai quali nascono i violini.

Il turista durante la visita potrà degustare prodotti tipici cremonesi in un caloroso aperitivo organizzato nella bottega stessa. Il Provolone Valpadana, nelle due tipologie di “dolce” e “piccante”, sarà il formaggio protagonista di questi incontri.

La tradizione vuole che, pur traendo origine nel sud Italia, il provolone abbia trovato il proprio bacino produttivo in pianura padana, tanto da meritare l’indicazione geografica di Provolone Valpadana D.O.P. e la città di Cremona, oltre che essere la provincia che esprime la maggior produzione nazionale di questo formaggio, ospita anche la sede del Consorzio di tutela, il cui scopo è, appunto, quello di tutelare e valorizzare questa prestigiosa denominazione che tutto il mondo ci invidia e ci copia.
Condividi su: facebook share twitter share pinterest share
Omeganet - Internet Partner