L’uva Erbaluce in abbinamento ai formaggi D.O.P.

26/01/2015

Il vino Erbaluce di Caluso è stato proposto in degustazione con i formaggi lombardi D.O.P.: Provolone Valpadana, Taleggio e Salva Cremasco. I formaggi lombardi incontrano il vino piemontese per un connubio di sapori tra vini e formaggi entrambi simboli della produzione italiana di alta qualità.
Leggendari rossi, sorprendenti bianchi. Il Piemonte è la terra dei grandi vini.
E' la regione con più DOCG d'Italia, ne ha 16: ne ha 5 con vitigno bacca bianca e gli altri invece sono dei rossi famosissimi il Barolo, il Barbaresco, il Barbera.
Per quanto riguarda i bianchi il più celebre è il Moscato d'Asti che è un'altra DOCG declinato nello spumante e nel moscato e l'Erbaluce di Caluso che è DOCG dal 2010. Però c'è da dire che per quanto riguarda l'avvento nelle DOC è stata una delle prime d'Italia perché risale al 1967.

Ed è questo vino dal nome fiabesco, l'ospite d'onore della Casa di Alti Formaggi.
L'Erbaluce di Caluso è un vino particolarissimo e in questa terra questo vino particolare è un piccolo gioiello che va colto e va conosciuto soprattutto in un anno come quello dell'EXPO.
Si sposa molto bene con i formaggi. Sappiamo tutti che Bergamo è la capitale italiana delle D.O.P. per cui era giusto proporvi un abbinamento assolutamente non ardito, molto pertinente fra le delizie casearie di Alti Formaggi e l'Erbaluce di Caluso.

Faremo due spumanti metodo classico e tre passiti con i tre formaggi D.O.P.: il Salva Cremasco, il Taleggio e il Provolone Valpadana nelle due versioni piccante e dolce.
Si inizia per quanto riguarda i vini con i due spumanti a metodo classico. Sono entrambi millesimati e inizieremo con un Provolone dolce per poi passare a un Taleggio, a un Salva Cremasco per poi finire nuovamente con il Provolone nella versione piccante abbinato ai passiti.

Il primo abbinamento è tra lo spumante Turbante Brut Erbaluce di Caluso e il Provolone Valpadana D.O.P. nella versione dolce.
Dovete avere ancora la voglia di mangiare un altro pezzo di formaggio altrimenti l'abbinamento non c'è. Questo è sicuramente un abbinamento armonico e un bell'abbinamento.

Bollicine anche per l’abbinamento tra la DOCG Erbaluce e il Taleggio D.O.P.
Il Taleggio è ritenuto erroneamente un formaggio grasso però è ben pastoso e, con un vino con le bollicine è un ottimo abbinamento. Con la dolcezza del Taleggio è veramente eccezionale.

Per il Salva Cremasco D.O.P. e il Provolone Valpadana D.O.P. piccante il matrimonio perfetto è con l'Erbaluce di Caluso Passito, il Passito Riserva. E' sempre stato il vino della festa, nel senso che tutte le famiglie producevano e imbottigliavano passito per il battesimo, la comunione, il matrimonio e per qualsiasi evenienza.
Si sono trovate delle bottiglie in una nicchia, in un muro Caluso datate 1892. Sono state aperte ed erano ancora buone.

Vendemmie un po' meno antiche per i tre passiti selezionati per la serata.
E' una vendemmia 2007 però noterete subito che questo colore molto dorato, color miele, miele che si sente anche nel gusto, è molto diverso dal colore degli altri passiti. Non vi deve però trarre in inganno perché sebbene gli altri passiti siano molto più colorati, molto più scuri questo passito ha una gradazione molto più alta di tutti gli altri passiti. In realtà le note gustative che troviamo in questo passito sono più lievi rispetto ai sapori più importanti degli altri.

Dulcis in fundo l'ultimo assaggio di passito Riserva accompagna i nocciolini di Chivasso e i cioccolatini Alpinluce aromatizzati al passito Erbaluce di Caluso DOCG.
Intervista ad Anna Gagliardi, responsabile comunicazione Confagricoltura di Torino.
Il prossimo 26 Gennaio 2015 - alle ore 18.00 il vino della prima capitale incontra i formaggi lombardi D.O.P. Provolone Valpadana, Taleggio e Salva Cremasco. Un connubio di sapori tra vini e alcuni formaggi simbolo della produzione italiana di alta qualità, per dare il via alle iniziative di Confagricoltura Torino nell’anno dell’Expo.

Con oltre un milione e mezzo di bottiglie prodotte nel 2013 l’Erbaluce di Caluso si conferma il vino che maggiormente rappresenta la vitivinicoltura torinese. Le tre tipologie fermo, spumante e passito danno ampia espressione all’uva Erbaluce, coltivata su circa 190 ettari del Canavese, territorio che si estende tra la città Torino e la Valle d’Aosta.
Confagricoltura Torino annovera i produttori storici di questa DOCG e anche le nuove realtà imprenditoriali che si sono affermate per innovazione e qualità del prodotto.

Il percorso informativo e di degustazione prevede la presentazione dei territori d’origine e dei metodi di produzione del vino, quindi si procede agli assaggi dei tre formaggi D.O.P. Provolone Valpadana, Taleggio e Salva Cremasco, abbinati ad una selezione di spumante metodo classico, bianco fermo e passito, tutti realizzati con uva Erbaluce al 100% dalle aziende associate.
E per finire in crescendo, alcuni cioccolatini artigianali realizzati con il Caluso passito dai maestri pasticcieri di Torino.
 
L’ingresso è gratuito, previa iscrizione obbligatoria.

Disponibile su richiesta a press@altiformaggi.com copertura stampa, foto e video.

Foto in diretta sulla pagina Facebook di Alti Formaggi
L’uva Erbaluce in abbinamento ai formaggi D.O.P.
L’uva Erbaluce in abbinamento ai formaggi D.O.P.
L’uva Erbaluce in abbinamento ai formaggi D.O.P.
L’uva Erbaluce in abbinamento ai formaggi D.O.P.
L’uva Erbaluce in abbinamento ai formaggi D.O.P.
L’uva Erbaluce in abbinamento ai formaggi D.O.P.
L’uva Erbaluce in abbinamento ai formaggi D.O.P.
L’uva Erbaluce in abbinamento ai formaggi D.O.P.
L’uva Erbaluce in abbinamento ai formaggi D.O.P.
L’uva Erbaluce in abbinamento ai formaggi D.O.P.
L’uva Erbaluce in abbinamento ai formaggi D.O.P.
L’uva Erbaluce in abbinamento ai formaggi D.O.P.
Condividi su: facebook share twitter share google+ share pinterest share
Omeganet - Internet Partner