​I contorni: un elemento da rivalutare

18/09/2017

Un evento che ha avuto luogo presso La Casa di Alti Formaggi, organizzato per ripercorrere la storia dell’uso del contorno che, risale al Medioevo e secondo il quale l’ordine gerarchico - gastro - religioso dei cibi era comunemente inteso lungo una catena che andava dagli oggetti inanimati a Dio. Non verrà tralasciato anche il significato di alimento secondo il concetto aristotelico, secondo cui gli accostamenti devono creare un equilibrio. Da non confondere, poi, il contorno con la guarnizione, mera vestizione del piatto.
L'evento ha avuto luogo presso La Casa di Alti Formaggi, spazio appositamente allestito a Treviglio (BG) -  Via Roggia Vignola, 9, realizzato dall’Associazione Alti Formaggi per promuovere la cultura enogastronomica locale e le eccellenze DOP del territorio, trattando argomenti di carattere generale, ma sempre legati ad un utilizzo particolarmente curioso dei nostri tre formaggi di riferimento.

Un'occasione per ripercorrere la storia dell’uso del contorno che, non è a tutti noto, risale al Medioevo e secondo il quale l’ordine gerarchico - gastro - religioso dei cibi era comunemente inteso lungo una catena che andava dagli oggetti inanimati a Dio. Non verrà tralasciato anche il significato di alimento secondo il concetto aristotelico, secondo cui gli accostamenti devono creare un equilibrio. Da non confondere, poi, il contorno con la guarnizione, mera vestizione del piatto.

Ad intrattenere i presenti sarà, con la sua solita levità, il giornalista e conduttore radiofonico, Lapo De Carlo, che, grazie alla collaborazione con Nicola Locatelli, il noto chef del ristorante L’Opera, presenterà tre piatti che offriranno, con la consueta singolarità, la versione culinaria dei contenuti che saranno espressi nella serata, arricchita dalla fantasia che sempre distingue le creazioni culinarie di Alti Formaggi.

“Una nuova occasione per arricchire di contenuti le nostre serate – riferisce Gianluigi Bonaventi, Presidente di Alti Formaggi – nelle quali cerchiamo di legare un interesse di carattere culturale ad un aspetto edonistico, nel quale i nostri formaggi mantengono un posto di tutto rispetto. Cercare i valori e l’origine della abitudini alimentari conferma quanta storia ci sia in ambito alimentare e come, una volta di più, i nostri prodotti ne rappresentino una importante componente”.
INDIVIA SPUMA DI TALEGGIO DOP E BOTTARGA
 

INGREDIENTI per 2 persone
 
1 indivia belga
20g di bottarga
50g di Taleggio DOP
5o g panna fresca
1 cucchiaio di mollica di pane tostato
 
PROCEDIMENTO:
Pulire l'indivia mantenendo le foglie integre, fondere il Taleggio DOP con la panna, inserire in un sifone e lasciar riposare qualche istante.
Condire le figlie di indivia con olio, sale e pepe, sul fondo la mollica tostata, sopra la spuma e in fine una spolverata di Bottarga.

SANDWICH DI PROVOLONE VALPADANA DOP PICCANTE, PATATA E FICHI
 
INGREDIENTI per 2 persone:
 
2 fichi
4 pan carré
2 patate
100g di Provolone Valpadana DOP piccante
1 limone
olio
sale
pepe
erba cipollina o insalata di germogli
 
Bollire le patate in acqua salata, schiacciarle e condirle con bocconcini di Provolone Valpadana DOP piccante un po’ di scorza di limone ed erba cipollina o germogli misti, creare dei dischi con il coppa pasta e il pan carré, fare uno strato di pane, uno con l'impasto e chiudere con un altro disco di pan carré, informare e far dorare, arricchire a piacimento con Provolone Valpadana DOP piccante a fine cottura con una grattugia fine e buccia di limone.

INSALATA DI FUNGHI PORCINI CRUDI CON SALVA CREMASCO DOP E FICHI CARAMELLATI
 

INGREDIENTI per 2 persone
 
4 fichi
2 funghi porcini
80 g di Salva Cremasco DOP
olio
sale
pepe
senape in grani
maionese
zucchero
rum
mollica croccante
 
PROCEDIMENTO:
Pulire con cura i funghi porcini, affettarli finemente con un pela patate, con lo stesso attrezzo fare delle fette sottili di Salva Cremasco DOP, pulire i fichi, tagliarli a metà e spadellarli con zucchero fino a caramellarli a piacere bagnare con un goccio di rum.
Con la maionese lavorarla aggiungendo la senape in grani.
Adagiare sul fondo del piatto la maionese, i fichi caramellati sopra i funghi porcini, il Salva Cremasco DOP e delle briciole di pane tostato.
​I contorni: un elemento da rivalutare
​I contorni: un elemento da rivalutare
​I contorni: un elemento da rivalutare
​I contorni: un elemento da rivalutare
​I contorni: un elemento da rivalutare
​I contorni: un elemento da rivalutare
​I contorni: un elemento da rivalutare
​I contorni: un elemento da rivalutare
​I contorni: un elemento da rivalutare
​I contorni: un elemento da rivalutare
​I contorni: un elemento da rivalutare
​I contorni: un elemento da rivalutare
Condividi su: facebook share twitter share google+ share pinterest share
Omeganet - Internet Partner